L’Ashwagandha, o ginseng indiano, è una pianta medicinale usata come sedativo e ansiolitico. Scopri di più sui principali benefici, su come assumerla e sugli effetti che la radice curativa può avere sul corpo e sulla mente. Sapevi che l'ashwagandha è anche conosciuta come bacca del sonno o ciliegia invernale?

COS'È L'ASHWAGANDHA (WITHANIA SOMNIFERA) E DOVE CRESCE?

L'Ashwagandha (Withania somnifera) è una pianta medicinale della famiglia della belladonna ed è usata in molti modi, specialmente nella medicina ayurvedica, per le sue molteplici proprietà positive. Negli antichi scritti indiani si diceva fosse una pianta miracolosa. Ma dove cresce realmente questa super pianta? L'Ashwagandha cresce principalmente su terreni secchi o ghiaiosi dell'Asia meridionale, come in India, Pakistan o Afghanistan. Anche se è spesso chiamata ginseng indiano, non deve essere confuso con la pianta medicinale Panax ginseng. Entrambi sono adattogeni, ma comunque piante medicinali diverse.

A COSA SERVE L'ASHWAGANDHA?

L'Ashwagandha ha molti effetti positivi sul corpo e sulla mente ed è quindi utilizzata in molteplici modi. È anche conosciuta come un adattogeno naturale che, secondo molti studi, può aiutare con i disturbi del sonno, lo stress, l'ansia o la depressione. Ma la radice medicinale ha anche effetti positivi sul sistema immunitario e sulla pelle. I molti antiossidanti che contiene hanno un effetto antinfiammatorio, proteggono dai radicali liberi e aiutano a prevenire l'invecchiamento prematuro della pelle.

CHE EFFETTI HANNO GLI ORSETTI GOMMOSI CON ASHWAGANDHA?

L'Ashwagandha come integratore alimentare ha molte proprietà positive se viene assunta in qualsiasi forma, sia come compressa, pillola, polvere o sotto forma di un delizioso orsetto gommoso come l'Aswagandha contenuta nei nostri orsetti Keepin' It Calm Vitamins.

Sono stati dimostrati i seguenti effetti positivi della pianta medicinale:

- Allevia lo stress e l'ansia 

- Migliora la qualità del sonno

- Può ridurre l'infiammazione

- Supporta la salute del cuore

- Supporta le funzioni cerebrali

- Migliora la concentrazione

- Influenza la fertilità e i livelli di testosterone

- Abbassa lo zucchero nel sangue

- Rafforza i muscoli.

CHE EFFETTO HA L'ASHWAGANDHA SUGLI ORMONI O SULLA MENOPAUSA NELLE DONNE?

L'adattogeno ashwagandha ha un effetto equilibrante sull'equilibrio ormonale. In particolare, ha un effetto positivo sugli ormoni sessuali femminili LH (ormone luteinizzante) e FSH (ormone follicolo-stimolante). Grazie a questo, l'ashwagandha può anche avere un effetto positivo sulla fertilità della donna. Anche le donne in menopausa possono beneficiare della sua assunzione, poiché i sintomi della menopausa vengono alleviati bilanciando l’equilibrio ormonale.

POSSO ASSUMERE L’ASHWAGANDHA DURANTE LA GRAVIDANZA?

Gli esperti consigliano cautela nell'assumere l’Ashwagandha durante la gravidanza o l'allattamento. Questo perché gli effetti sul bambino non sono ancora stati sufficientemente studiati. Pertanto, è meglio consultare il proprio medico prima di assumerla. Entriamo più in dettaglio su questo argomento in un altro articolo clicca qui.

L'ASHWAGANDHA STIMOLA LA CRESCITA DEI CAPELLI?

Problemi come la perdita o il diradamento dei capelli sono spesso causati dallo stress. Ed è proprio qui che entra in gioco l'Ashwagandha. La pianta medicinale riduce lo stress e allevia l'ansia. Secondo molti studi, l’aswagandha può inibire il rilascio dell'ormone dello stress, il cortisolo. Questo a sua volta è associato a problemi di capelli.

QUALE METODO DI ASSUNZIONE È IL MIGLIORE?

In generale, non ci sono grandi differenze negli effetti dell’Ashwagandha in base alla forma in cui viene somministrata. Le nostre nuove vitamine Keepin’ It Calm Vitamins contengono anche un complesso di vitamina B oltre alla pianta medicinale e ti aiutano a far fronte allo stress in tutte le situazioni. Prova i nostri orsetti vitaminici al gusto di lampone e mirtillo!

NASSIM JAMALZADEH:

"L'Ashwagandha è chaimata pianta medicinale per una ragione. Ha un effetto calmante e può quindi ridurre lo stress e favorire il sonno. Può avere un'influenza positiva sul sistema nervoso. Se non conosci ancora l'Ashwagandha, ti consigliamo di provarla".

TUTTE LE DOMANDE SULL' ASHWAGANDHA

QUANDO DOVREI PRENDERE O NON PRENDERE L'ASHWAGANDHA?

L'Ashwagandha è particolarmente consigliata per le persone che soffrono di stress, ansia o disturbi del sonno. Va notato che anche se l'erba è generalmente considerata ben tollerabile, non è raccomandata per coloro che soffrono di malattie autoimmuni. La pianta può aumentare i livelli di infiammazione nel corpo e quindi aggravare malattie come i reumatismi o il lupus. Può anche interagire con altri farmaci, quindi è necessario consultare il medico prima di prenderlo.

Quando comincia a fare effetto l'Ashwagandha?

Per notare i primi effetti positivi dell'Ashwagandha, si dovrebbe assumere la pianta medicinale per almeno 4 settimane. L'Ashwagandha è conosciuta come una pianta miracolosa, ma non può fare miracoli. Non ci si può aspettare enormi benefici dopo un breve periodo di tempo. Ogni cosa ha il suo tempo!

A cosa devo prestare attenzione se la assumo?

Gli esperti consigliano di assumerla invernale piuttosto a stomaco vuoto e circa 1-2 ore prima di un pasto. Ma in linea di principio, non si raccomanda di prenderlo in un momento specifico. Che tu preferisca prenderlo al mattino, a mezzogiorno o prima di andare a letto, dipende da te.

Per quanto tempo si può prendere l'Ashwagandha?

In generale, l'Ashwagandha può essere assunto anche per un lungo periodo di tempo. Tuttavia, le raccomandazioni di assunzione variano a seconda dell'area di applicazione. Molti esperti raccomandano una pausa di una settimana dopo circa 4-6 settimane di assunzione. E dopo un periodo di un anno di mettere in pausa l'assunzione per un periodo più lungo. Per essere sicura di usare l'erba in modo efficace, dovresti verificare con il tuo medico quale soluzione è la migliore per te.

Quali sono gli effetti collaterali dell'Ashwagandha?

In generale, l'Ashwagandha è considerata molto tollerabile, soprattutto se non si supera la quantità giornaliera raccomandata di 8 mg per chilogrammo di peso corporeo. Tuttavia, sono possibili effetti collaterali come nausea, vomito o diarrea. Può anche succedere che la radice medicinale induca sonnolenza.

Quali sono le sostanze nutritive contenute nell'Ashwagandha?

A differenza della maggior parte delle piante medicinali, la ciliegia invernale ha relativamente poche sostanze nutritive, ma queste hanno molto da offrire. Quindi parliamo più di qualità che di quantità! La radice curativa consiste principalmente di alcaloidi, che sono sostanze alcaline che si trovano nelle piante alimentari.

OLTRE 500.000 CLIENTI SODDISFATTE

I nostri orsetti con l'Ashwagandha

SEGUICI SU INSTAGRAM